15 leader nel mondo del business consigliano 15 libri per il 2019

15 leader nel mondo del business consigliano 15 libri per il 2019

Libri: cosa consigliano CEO, manager e i leader del mondo del business? Una lista di 15 volumi da leggere e approfondire per capire meglio il presente e coltivare uno sguardo nuovo sul futuro.

Quindici libri sul passato, sul futuro, sul presente. Nella lista troviamo saggi storici, naturalistici, romanzi e biografie. Ciascuno di essi offre u

Quindici libri sul passato, sul futuro, sul presente. Nella lista troviamo saggi storici, naturalistici, romanzi e biografie. Ciascuno di essi offre uno sguardo sul presente e getta luce nuova su come ci comportiamo e su come possiamo dirigere i nostri passi sulla via del successo personale.

Forbes ha raccolto i 15 libri consigliati da altrettanti business leader: una lista da non perdere.

Scott Adams, Win Bigly

Il volume è consigliato da Alex Dunsdon, cofondatore di The Bakery, società di consulenza per startup e aziende. Parla di Donald Trump: non delle sue idee politiche, ma di come è riuscito a farle vincere:

«Come fa un uomo venuto dal nulla a diventare il più potente al mondo? – spiega Dunsdon – Qualunque cosa pensiate di Donald Trump, è certo che siamo davanti a un maestro della persuasione, che riesce sempre a rispondere alla domanda “Come faccio a influenzare le persone?”. Il libro è un percorso pratico per riuscire a fare altrettanto».

D. Vance, Elegia Americana

Il libro è un romanzo autobiografico, che però riesce a raccontare la cultura bianca americana, oggi profondamente in crisi di identità.

A consigliarlo, Amy Fuller, Chief Marketing e Communication Officer per Accenture:

«Oggi lavoriamo seguendo un imperativo glorioso: creare luoghi di lavoro inclusivi e differenziati. In questo contesto, J. D. Vance mi ha offerto un aneddoto indimenticabile sulle barriere socio-economiche. Dopo essere cresciuto ad Appalachia ed essere arrivato alla scuola di legge di Yale, Vance si è ritrovato a doversi nascondere in un bagno di un ristorante sofisticato: da lì ha chiamato la sua ragazza, per farsi aiutare a decifrare i nove coltelli/forchette/cucchiai disposti sul tavolo, durante una cena/colloquio per uno studio legale. Persino l’argenteria può terrorizzare una persona che si trova in un ambiente che non conosce».

Link Amazon

Nils Nilsson, The Quest for Artificial Intelligence

Il volume è consigliato da Cassie Kozyrkov, Chief Decision Scientist di Google, e racconta la storia della ricerca in ambito di Intelligenza Artificiale, una delle innovazioni tecnologiche più attese e rivoluzionarie.

Spiega Kozyrkov: «Quando stai provando a diventare un pioniere del futuro, una solida padronanza del passato diventa una prospettiva utile per un leader».

Link Amazon

Ronald S. Burt, Brokerage and Closure

Il volume si concentra sul “capitale sociale”, inteso non come la quantità di risorse economiche su cui può contare un’azienda, quanto appunto sul valore sociale che rivestono le relazioni tra colleghi e con altre imprese.

Il volume è consigliato da Ben Braby, a capo di Leve39, community tech di Londra:

«Questo libro esplora lo sviluppo della fiducia e della reputazione tra colleghi e aziende. Applicando gli strumenti della network analysis a diversi casi studio, aiuta il lettore ad avere una migliore comprensione di come la reputazione di un brand si costruisca e possa essere distrutta. Il libro ci ha aiutato a migliorare il modo con cui i membri di Level39 si relazionano con i consumatori, gli investitori, i nuovi talenti e i mentori».

Link Amazon

Cass Sunstein e Richard Thaler, La spinta gentile

Libro sul decision making, la “spinta gentile” è un pungolo che ci spinge a fare scelte migliori, senza per forza ricorrere alla razionalità (spesso sopravvalutata).

Il libro è consigliato da Carlton Cummins, CTO e cofondatore di Aceleron, azienda di produzione di energia pulita, che spiega:

«“La spinta gentile” è stato uno dei libri più stimolanti che ho letto quest’anno. È stato un’affascinante esplorazione delle scienze comportamentali e di come possono essere utilizzate per migliorare il decision-making. Sono sempre stato intrigato da come la semplice conoscenza dei nostri processi mentali quotidiani possa cambiare i risultati che otteniamo su vasta scala, dal business alla politica».

Link Amazon

John Carreyrou, Bad Blood

Il sottotitolo di questo libro è estremamente intrigante e rivelatore: “Segreti e bugie in una Startup della Silicon Valley”. Carreyrou racconta la storia di Theranos, startup che da una valutazione di 9 miliardi di dollari è rapidamente passata a essere la più grande truffa della storia della Silicon Valley (ve ne abbiamo parlato qui).

Eileen Burbudge, partner del fondo di investimento Passion Capital, lo consiglia perché “è un crudo promemoria a essere sempre diligenti e a fare il giusto discernimento quando si valutano nuove idee e nuovi business: non basta affidarsi semplicemente al carisma, all’ambizione o al fascino del fondatore o del leader”.

Il libro, prosegue Burbidge, “è anche un grande promemoria su quanto sia importante attenersi ai propri ideali, quando senti che qualcosa non va nel verso giusto e di usare la propria voce quando c’è un problema”.

Link Amazon

Adam Key, Le farò un po’ male

In questo “diario tragicomico di un medico alle prime armi”, Adam Kay racconta situazioni esilaranti (ma vere) in cui si è ritrovato da medico alla prima esperienza: un dietro le quinte irriverente della professione.

Lo consiglia Euan Blair, CEO di WhiteHat, azienda di consulenza nel settore delle risorse umane:

«È scritto in maniera brillante, è divertente, è molto emozionante. Ti aiuta a capire che, per quanto possa essere dura la tua vita da imprenditore, per i medici giovani probabilmente è ancora più difficile. Di sicuro ti aiuta a vedere le cose in prospettiva».

Link Amazon

Mark Manson, La sottile arte di fare quello che c***o ti pare

Liberarsi da persone irritanti, falsi problemi e rotture quotidiane: è il metodo di Mark Manson (di cui vi abbiamo parlato qui) per una vita felice.

Hadeel Ayoub, CEO di BrightSign, azienda specializzata in firme digitali, lo consiglia, spiegando:

«Nella mia fase di transizione da leader del mondo accademico a capo di un’azienda, questo libro mi ha aiutato a definire meglio e a ordinare le mie priorità. Mi ha anche aiutato a restare obiettivo e a giudicare le nuove situazioni con una mente chiara e non offuscata».

Link Amazon

John O’Brien e Andrew Cave, The Power of Purpose

Gli autori partono da un presupposto: in un mondo sempre più aleatorio e virtuale, le organizzazioni che riescono a prosperare sono quelle che hanno chiaro in mente uno scopo ben preciso, fondato su valori etici.

Consiglia il libro Inga Beale, membro del Business Advisory Board del sindaco di Londra:

«Gli individui e le organizzazioni con un fine prosperano. Il libro ti aiuta a dare forma allo scopo del tuo business, per ottenere un vantaggio competitivo, attraverso un percorso a sei step».

Link Amazon

Paulo Coelho, L’Alchimista

Laura Turkington, Senior Manager di Vodafone, pensa invece che un libro assolutamente da leggere per un businessman sia un romanzo: L’Alchimista, probabilmente il più noto tra i libri di Paulo Coelho.

«Il libro offre tante perle di saggezza, descrivendo la storia di un giovane pastore in viaggio per realizzare i propri sogni. Tra le mie lezioni preferite, l’idea che le cose nuove, entusiasmanti, innovative, arrivano quando si possiede una mentalità che ignora il concetto di impossibile e sfida lo status quo».

Link Amazon

Steven Pinker, Illuminismo adesso

Un manifesto “In difesa della ragione, della scienza, dell’umanesimo e del progresso”, questo volume è consigliato da Michel van der Bel, vicepresidente Microsoft per Europa, Medio-Oriente e Africa:

«Il libro offre un’affascinante prospettiva sulla storia delle civiltà umane, basandosi su dati e fatti. Un ottimo promemoria di come sia essenziale dare priorità ai dati oggettivi e non agli aneddoti. Il libro mi ha lasciato molto ottimista su quello che ci riserva il futuro».

Link Amazon

Max Tegmark, Vita 3.0

Phoebe Hugh, fondatrice e CEO di Brolly, app per la gestione delle proprie polizze assicurative, consiglia Vita 3.0 di Max Tegmark, libro su come “Essere umani nell’era dell’intelligenza artificiale”:

«Siamo così impegnati a creare robot sempre più sofisticati, che corriamo il rischio di alzare la testa e capire come vogliamo che sia il nostro futuro. L’intelligenza artificiale sarà l’evento migliore o peggiore per il futuro dell’umanità: personalmente, credo che nel potere della tecnologia di aiutare l’umanità, ma anche nel fatto che, alla fine, i robot saranno in grado di fare qualunque cosa meglio e più velocemente degli esseri umani».

Link Amazon

Thor Hanson, Buzz

È di un biologo il libro consigliato da Russ Shaw, fondatore di Tech London Advocates e Global Tech Advocates. Ed è tutto incentrato sulle api, che l’autore Thor Hanson paragona all’ossigeno: “Sono ovunque, sono essenziali e, nella maggior parte dei casi, passano inosservate”. Malgrado queste caratteristiche, sono fortemente minacciate:

«Una lettura eccezionale – spiega Shaw – da parte di un biologo conservazionista. Il libro spiega chiaramente il mondo delle api, il loro ruolo critico per il pianeta e aiuta ad aprire gli occhi su quanto gli uomini hanno da imparare sulla natura».

Link Amazon

Yuval Noah Harari, 21 lezioni per il XXI secolo

«Se il futuro dell’umanità viene deciso in vostra assenza, perché siete troppo occupati a dar da mangiare e a vestire i vostri bambini, voi e loro ne subirete comunque le conseguenze».

Yuval Noah Harari, storico e professore israeliano, prova in questo volume a capire in che direzione andrà il mondo. Sophie Adelman, general manager di WhiteHat, lo consiglia:

«Una lettura che offre molte informazioni interessanti, in una società che passa attraverso un cambiamento epocale. Ci aiuta a riflettere su come costruire un’azienda voglia dire anche occuparsi di alcuni dei nuovi problemi sociali che affrontiamo, dalla mobilità sociale, alla diversità, fino al futuro del lavoro».

Link Amazon

Andrew Roberts, Churchill: Walking with Destiny

Una nuova biografia su Wiston Churchill, il primo ministro inglese che ha vissuto da protagonista alcune delle più grandi sfide del Novecento, come la minaccia del nazismo. Tom Blomfield, CEO di Monzo, la “banca del futuro”, lo consiglia con queste parole:

«Trovo che l’ambizione di Churchill e la lunga lista di risultati straordinari (così come di altrettanti fallimenti) sia assolutamente affascinante. Mi ha lasciato con la domanda se, oggi, possa esistere un leader simile e anche se desideriamo un leader come lui».

Link Amazon

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0

15 leader nel mondo del business consigliano 15 libri per il 2019

di Giancarlo Donadio Tempo di lettura: 6 min
0