Gamer o influencer? Chi sono e come guadagnano i 10 videogiocatori più ricchi

Gamer o influencer? Chi sono e come guadagnano i 10 videogiocatori più ricchi

I videogame non sono un gioco: Forbes stila la lista dei gamer più ricchi al mondo. Il meno facoltoso ha raccolto, solo nel 2019, 6 milioni di dollari.

Più di un miliardo di dollari: a tanto dovrebbero essere arrivate le revenue nel settore del gaming nel 2019, in attesa dei dati ufficiali. Crescono

Più di un miliardo di dollari: a tanto dovrebbero essere arrivate le revenue nel settore del gaming nel 2019, in attesa dei dati ufficiali. Crescono i videogiocatori in tutto il mondo e con loro i milioni di appassionati spettatori che ne ammirano le performance.

Grazie alla diffusione degli eSport in tutto il mondo, sono arrivati anche molti finanziatori, interessati a investire nelle piattaforme e nei team di gamer. Secondo Quantum Tech Partners, diverse imprese hanno già messo nel settore 1 miliardo di dollari nel 2019 e le previsioni parlano di una crescita esponenziale: entro il 2022 la cifra potrebbe quadruplicare.

Ma come guadagna un gamer e quanto? Chi sono i videogiocatori più ricchi al mondo? Scopriamolo, con i dati messi insieme da Forbes.

Come guadagna un gamer

Innanzitutto, cerchiamo di capire come guadagna un videogiocatore professionista. Molti tornei organizzati a livello globale prevedono dei premi finali in denaro, ma non è questa la principale fonte di introiti.

Secondo le stime di eMarketer, sponsorizzazioni e pubblicità durante le manifestazioni, ai singoli videogiocatori o durante lo streaming delle partite, valgono già 3,3 miliardi di dollari (dato 2019).

In effetti, i gamer più popolari guadagnano principalmente dalla loro attività di influencer che come veri e propri videogiocatori. Prendiamo l’esempio di “Ninja”, fenomeno di Fortnite, che ha guadagnato 17 milioni di dollari nel 2019.

Scopri di più: Gaming: 10 mln di persone hanno “assistito” a un concerto dentro Fortnite

Dei suoi introiti, solo circa 100mila dollari derivano dalle vittorie alle competizioni. E in realtà Ninja non si è nemmeno qualificato alla prima Fortnite World Cup, che ha previsto un premio in denaro di 3 milioni di dollari (che si è aggiudicato un 16enne della Pennsylvania, Kyle “Bugha” Giersdorf).

Ninja ha 2,8 milioni di follower su Mixer, la piattaforma di Microsoft dedicata al gaming, ma il suo seguito è ancora più grande sulle piattaforme generaliste: 23 milioni di iscritti su YouTube, 15 milioni i follower su Instagram.

Una popolarità enorme, che ha attirato l’interesse di grossi brand e media: Ninja ha per esempio fatto un endorsement per Red Bull, Adidas ha creato un paio di scarpe a suo nome e il gamer è stato invitato come ospite in molte popolari trasmissioni americane come The Tonight Show, con Jimmy Fallon, The Daily Show, con Trevor Noah, The Masked Singer della Fox. Un’altra fonte di guadagno per i videogiocatori è il merchandise: Ninja ha prodotto per esempio un graphic novel e una fascia per capelli.

Un’ultima importante fonte di reddito per i videogamer sono gli stessi spettatori. Su piattaforme come Twitch e Mixer, infatti, gli appassionati possono effettuare una donazione una tantum, oppure sottoscrivere un abbonamento premium. Gli introiti vengono divisi tra i videogiocatori e le piattaforme. Al suo massimo, Ninja ha raccontato di aver incassato anche mezzo milione di dollari al mese su Twitch.

Leggi anche: eSports in crescita: ecco le 5 aziende top al mondo per revenue (secondo Forbes)

La top 10 dei gamer più ricchi al mondo

121 milioni di dollari in un anno: questa la cifra complessiva incassata dai primi dieci videogiocatori al mondo. Come accennato, le competizioni sono un importante strumento di visibilità, ma non è da qui che guadagnano: sono più i 270 milioni di follower complessivi che i dieci si dividono ad attirare sponsorizzazioni e partnership e, quindi, a permettere loro di guadagnare fino a sei zeri.

Ma passiamo alla classifica Forbes.

#1 Ninja (Tyler Blevins)

Guadagni per 17 milioni di dollari, attraverso le sponsorizzate per grandi brand o come testimonial di pubblicità, andate in onda anche durante le partite di NFL (principale lega di football americano). Per lanciare la sua piattaforma Mixer, Microsoft lo ha cooptato con un accordo di esclusività.

#2 PewDiePie (Felix Kjellberg)

Malgrado sia stato pesantemente criticato per alcuni suoi video in cui avrebbe fatto dichiarazioni antisemite, lo svedese Felix Kjellberg, in arte PewDiePie, resta il secondo paperone dei videogame con i suoi 15 milioni di dollari incassati nel 2019, grazie soprattutto alle 4,5 miliardi di visualizzazioni collezionate su YouTube.

#3 Preston (Preston Arsement)

14 milioni invece per l’ultimo gradino del podio: Preston Arsement è noto soprattutto per le sue partite a Minecraft.

#4 Markiplier (Mark Fischbach)

A pari merito con Preston, Markiplier è Mark Fischbach, conosciuto soprattutto per i suoi commenti comici alle sue partite durante videogame horror, come Amnesia: The Dark Descent.

#5 Shroud (Michael Grzesiek)

Michael Grzesiek è invece un giocatore più “generalista”: i suoi video riguardano tantissimi titoli dai cataloghi delle principali case produttrici come Electronic Arts, Ubisoft e Activision Bilzzard. Ha una sua catena di vestiti in collaborazione con il brand Jinx e ha guadagnato 12,5 milioni lo scorso anno.

#6 DanTDM (Daniel Middleton)

Anche lui popolare grazie a Minecraft, che gli vale un’audience di più di 22 milioni di follower, Daniel Middleton ha registrato incassi per 12 milioni di dollari.

#7 VanossGaming (Evan Fong)

11,5 i milioni incassati invece per Evan Fong, in arte VanossGaming, che spiega come superare i livelli dei videogiochi, ma aggiungendo una vena comica ai suoi filmati. Risultato: 25 milioni di iscritti e 1,6 miliardi di visualizzazioni su YouTube.

#8 Jacksepticeye (Sean McLoughlin)

Jacksepticeye, al secolo Sean McLoughlin, è lo youtuber più popolare in Irlanda, grazie ai suoi 23 milioni di iscritti. Si occupa di diversi videogiochi e anche lui ha lanciato la sua linea di abbigliamento, in collaborazione con Markiplier. Nel 2019 ha guadagnato 11 milioni di dollari.

#9 TimTheTatman (Timothy Betar)

Timothy Betar è un altro grande appassionato di Fortnite. Il suo talento nel gioco lo ha portato a stringere accordi con Reese’s e Bud Light, nonché a commentare la NFL su Twitch nel programma Thursday Night Football. A fine 2019 ha anche stretto un accordo di esclusiva con la piattaforma di streaming. I suoi guadagni sono arrivati a 8 milioni.

#10 Nickmercs (Nick Kolcheff)

Chiude la classifica con 6 milioni Nickmercs, Nick Kolcheff, anche lui player esperto di Fortnite. Si è costruito buona parte della sua fama perché gioca con un controller, mentre tutti i videogiocatori ritengono che Fortnite sia più semplice quando si utilizzano mouse e tastiera. Anche con lui Twitch ha chiuso un accordo di esclusivo, da due milioni di dollari in due anni.

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0

Gamer o influencer? Chi sono e come guadagnano i 10 videogiocatori più ricchi

di Giancarlo Donadio Tempo di lettura: 4 min
0